⬇️ SCARICA IL NUOVO CATALOGO RIGOL ⬇️

Carichi Elettronici DC e AC

Carichi Elettronici DC e AC

Un carico elettronico può essere utilizzato, ad esempio, per il collaudo in fabbrica e in servizio dei generatori di riserva. Una banca di carico può essere utilizzata per stabilizzare un sistema di alimentazione in caso di perdita di carico, ad esempio, su un impianto di vento o mini-idro isolato.

Un carico elettronico è un dispositivo o un assieme che simula il caricamento su un circuito elettronico. È usato come sostituto di un resistore di carico ohmico convenzionale.
Come contropartita di una fonte di corrente, il carico elettronico è un dissipatore di corrente. Quando si carica una sorgente di corrente con una resistenza fissa, è possibile impostare una corrente di carico determinata dal resistore di carico collegato. La caratteristica del carico elettronico è che la corrente di carico può essere impostata e variata in un intervallo definito. La corrente di carico è regolata elettronicamente.

Il carico elettronico consuma energia elettrica e nella maggior parte dei casi lo trasforma in calore. Ventilatori o elementi raffreddati ad acqua sono utilizzati come refrigeratori. In determinate condizioni, è anche possibile il riciclaggio di energia nel sistema pubblico di alimentazione elettrica.

I carichi elettronici vengono utilizzati in diverse applicazioni, in particolare per il test di alimentatori, batterie, celle solari e celle a combustibile, generatori. I carichi CA vengono utilizzati per testare trasformatori, gruppi di continuità (UPS) o alimentatori di bordo. L'apparecchiatura e lo spettro di potenza di tali carichi elettronici inizia con i circuiti più semplici che consistono in generale di un potenziometro per l'impostazione della corrente e un circuito a transistor per la trasformazione di potenza. Carichi elettronici ulteriormente sviluppati forniscono diverse modalità operative, nella maggior parte dei casi corrente, tensione, potenza e resistenza costanti. Al giorno d'oggi, l'apparecchiatura può essere controllata da un PLC o da remoto da un PC. Le impostazioni e i valori misurati come la tensione di ingresso e la corrente di carico effettiva sono indicati su un display.